Trattamenti per combattere cellulite e fragilità capillare #1.

Voglio iniziare questo articolo con una piccola premessa: non sono un medico e non sono specializzata nel campo estetico o nutrizionale. Leggo tanti libri, riviste, articoli sul web ed ho ricevuto qualche consiglio da persone esperte. Con questo articolo non voglio dare dei consigli ma semplicemente condividere con voi la mia esperienza e recensirvi dei prodotti dopo averli testati con attenzione. Se volete raccontarmi la vostra esperienza e/o darmi dei suggerimenti in merito a questo argomento, vi aspetto giù nei commenti!

Come avrete letto nel titolo, oggi vi parlerò dei trattamenti che ultimamente sto seguendo per migliorare l’aspetto delle mie gambe. Ho da sempre una circolazione sanguigna molto lenta, quindi d’inverno devo lottare contro i geloni sulle dita di mani e piedi mentre d’estate sento le gambe piuttosto stanche e pesanti! Non mi sono mai preoccupata più di tanto di questi fastidi, ma a causa del lavoro che negli ultimi 3 anni mi ha costretta a stare seduta per ore, dei jeans skinny che tanto adoro e della pillola anticoncezionale, la situazione è decisamente peggiorata! Ciò che più mi preoccupa è la fragilità capillare: in diversi punti delle mie gambe sono comparsi dei gruppi di capillari rotti, temo che pian piano aumentino e che compaiano pure le vene varicose! Meglio correre ai ripari prima che sia troppo tardi, anche perché le mie nonne hanno questo problema e so che influisce la predisposizione genetica!

Oltre i capillari rotti, un altro problema che ho riscontrato nelle ultime settimane è stato l’aumento della ritenzione idrica sulle ginocchia, in particolare nella zona sopra la rotula. Ho la cellulite su cosce e glutei, non è tantissima e per questo ogni tanto ho utilizzato qualche prodotto specifico sperando di frenare il suo peggioramento… devo ammettere che la cellulite mi preoccupa poco dal punto di vista estetico, soprattutto da quando sono “diventata grande”! Abbiamo tutte la cellulite, chi più chi meno, ed essendo così tanto di moda, se non ce l’hai non sei nessuno!

A parte gli scherzi, dobbiamo occuparci della nostra cellulite non perché ci rende imperfette rispetto ai canoni photoshoppati di Instagram ma perché, nella maggior parte dei casi, è sintomo di cattive abitudini! Io prima me ne fregavo, poi ho notato che le mie ginocchia erano diventate quelle di un elefante ed ho iniziato a sentirmi a disagio nell’indossare gonne corte. Tale disagio non era creato dall’idea che non mi sentissi perfetta e che tutti stessero guardando le mie ginocchia per criticarle, ma dal fatto che io per prima le vedessi “strane”! Non ho le ginocchia magre, sono sempre state piuttosto grosse e penso che ciò sia dovuto al problema del ginocchio valgo, curato da piccola con scarpe correttive (alcune mie amiche avevano il mio stesso problema ed ora hanno le ginocchia come le mie). Quando poi ho scoperto che la ritenzione idrica tende ad affaticare i capillari, non potevo più stare con le mani in mano.

Da circa due settimane ho iniziato dei trattamenti ed oggi noto con piacere che la situazione sta migliorando, soprattutto sulle ginocchia che appaiono decisamente più sgonfie. In questo articolo vi parlerò dei trattamenti ad uso esterno, mentre in un altro articolo vi mostrerò cosa sto assumendo per trattare il problema dell’interno e quali accorgimenti sto adottando.

Nonostante utilizzi prodotti cosmetici senza badare all’INCI, per questa occasione ho preferito scegliere trattamenti ecobiologici nei quali i principi attivi potessero sprigionare la loro efficacia ai massimi livelli, così da ottenere risultati più velocemente.

Prima di tutto ho scelto di acquistare dei fanghi ed eccoli qui:

1531923661360.jpg

Si tratta del Fango Osmotico di Alkemilla Eco Bio Cosmetic, un trattamento intensivo contenente Argilla Verde e Argilla Bianca (proprietà depurative), sale e mannitolo (proprietà drenanti), estratto di Caffè (proprietà lipolitiche e termogeniche), oli ed estratti vegetali (Aloe, Lino, Mandorle dolci, Altea, olio di Girasole, di Oliva e di Albicocca). Il barattolo contiene 500 grammi di prodotto con un PAO di 6 mesi dall’apertura, costa € 26,80 ed ecco l’INCI completo:

Aqua [Water],Propanediol,Caprylic/capric triglyceride,Glyceryl stearate,Sodium stearoyl lactylate,Solum fullonum[Fuller’s earth],Cetearyl alcohol,Kaolin,Mannitol,Glycerin,Sodium chlorideHelianthus annuus (Sunflower) seed oil (*),Olea europaea (Olive) fruit oil (*),Prunus armeniaca (Apricot) kernel oil,Aloe barbadensis extract (*),Coffea arabica (Coffee) seed extract (*),Linum usitatissimum (Linseed) seed extract (*),Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) fruit extract (*),Althaea officinalis root extract (*),Xanthan gum,Benzyl alcohol,Parfum [Fragrance],Sodium dehydroacetate Benzyl salicylate,Coumarin,Linalool,Geraniol,Citronellol,Hexyl cinnamal,Hydroxycitronellal,Limonene . [*da agricoltura biologica].

Si può utilizzare in due modi:

  1. Si applica una volta al giorno direttamente sulla pelle, si lascia in posa per mezz’ora e si risciacqua con acqua tiepida;
  2. Si applica sul corpo e ci si immerge per 15 minuti in acqua a 37°C.

Io lo utilizzo facendo un mix tra i due metodi di applicazione: applico il fango dalle caviglie ai glutei e cosce, lo lascio in posa mezz’ora e poi lo rimuovo stando a mollo dentro la vasca da bagno. Si presenta come una crema compatta dall’odore particolare (a mio avviso non gradevolissimo), durante il tempo di posa non si sgretola e per rimuoverlo mi aiuto massaggiando a lungo le gambe solo con l’aiuto delle mani.

Prime impressioni: mi piace la sua consistenza cremosa e il fatto che non si sgretoli (ciò mi consente di non avvolgermi di cellophane come una mummia). Dopo averlo rimosso sento le gambe leggere e toniche, ma non amo la sua profumazione e mi dispiace che abbia un prezzo così elevato, infatti per non terminarlo presto ho iniziato ad applicarlo a giorni alterni solo su cosce e glutei. È un trattamento che richiede tempo sia per tenerlo in posa sia per rimuoverlo, ma a mio parere ne vale la pena. La mia prima impressione è positiva!

A giorni alterni, prima di applicare il fango, utilizzo lo scrub corpo al caffè di Naturaequa.

1531923644992.jpg

Il tubetto contiene 200 ml di scrub con un PAO di 6 mesi dall’apertura, costa circa 13-14 euro ed ecco l’INCI:

Aqua (Water), Coffea Arabica Seed Powder, Ethylhexyl Stearate, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Glyceryl Stearate Citrate, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Butyrospermum Parkii Butter (Butyrospermum Parkii (Shea) Butter), Olea Europaea Fruit Oil (Olea Europaea (Olive) Fruit Oil), Glyceryl Stearate, Aloe Arborescens Leaf Extract, Ocimum Basilicum Leaf Extract, Crocus Sativus Extract, Phenoxyethanol, Xanthan Gum, Benzoic Acid, Dehydroacetic Acid, Lecithin, Tocopherol, Ascorbyl Palmitate, Citric Acid.

La presenza del caffè in seconda posizione nell’INCI lo rende golosissimo e portentoso non solo nell’eliminazione delle cellule morte ma anche per la riduzione degli inestetismi della cellulite. Per me è il miglior scrub corpo che abbia mai provato, lo utilizzo da qualche mese e penso che lo ricomprerò una volta terminato. Se amate il profumo del caffè e un’esfoliazione decisa, dovete assolutamente provarlo!

1531923593292.jpg

Come bagnoschiuma quotidiano sto utilizzando Fior di Salina di L’Erbolario Lodi (250 ml € 9,90 PAO 12 mesi) di cui vi riporto l’INCI:

Aqua (Water), Cocamidopropyl betaine, Arbutus unedo leaf water, Lauryl glucoside, Sodium cocoyl glutamate, Sodium cocoyl barley amino acids, Sodium chloride, Parfum (Fragrance), Coco-glucoside, Disodium cocoyl glutamate, Maris sal, Pistacia lentiscus leaf extract, Salicornia herbacea extract, Malva sylvestris (Mallow) flower/leaf/stem extract , Polygonum fagopyrum (Buckwheat) flour, Glycerin, Glyceryl oleate, Citric acid, Sodium citrate, Citral, Geraniol, Limonene, Linalool, Sodium benzoate.

L’ho scelto perché ha un profumo agrumato gradevole e perché contiene sale marino sardo (proveniente dalle Saline Conti Vecchi) utile per riattivare la circolazione e drenare i tessuti cutanei. È un bagnoschiuma che mi piace moltissimo ma che non ho intenzione di riacquistare nell’immediato perché ne possiedo altri da smaltire!

Infine vi mostro il pezzo forte: la crema anticellulite! Ero indecisa se iniziare con un gel defaticante o un anticellulite, alla fine ho optato per quest’ultimo in modo da porre prima un freno alla ritenzione idrica e poi passare al problema della pesantezza.

1531923673403.jpg

La crema anticellulite che sto utilizzando è del marchio Bema Cosmetici, costa € 22,00 per 150 ml ed ha un PAO di 6 mesi. Contiene Bemaslim, un principio attivo naturale ottenuto tramite estrazione di CO2 dall’Arancia Amara e dal Caffè, utile per bruciare grassi e rimodellare il corpo. È una crema molto ricca dal profumo fruttato, si stende velocemente e va applicata 2 volte al giorno. Contiene un mix di ingredienti portentosi nella lotta alla cellulite:

Aqua/Water, Cetearyl Glucoside, Dicaprylyl Carbonate, Cetearyl Alcohol, Glycine Soja* (Soyabean) Oil, Glycerin, Oryza Sativa (Rice) Germ Oil, Helianthus Annuus* (Sunflower) Seed Oil, Olea Europea* (Olive) Fruit Oil, Potassium Cetyl Phosphate, Cocoglycerides, Glyceryl Caprilate, Salix Alba (Willow) Bark Extract, Citrus Aurantium Amara (Bitter Orannge) Fruit Extract, Escin, Coffea Arabica (Coffee) Seed Extract, Camelia Sinensis Leaf Extract, Gaultheria Procumbens (Wintergreen) Leaf Extract, Aesculus Hippocastanum (Horse-Chestnut) Seed Extract, Centella Asiatica Extract, Sigesbeckia Orientalis Extract, Soy Isoflavones, Citric Acid, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Serine, Hydroxyproline, Phospholipids, Tocopherol, Lecithin, Caffeine, Alocohol, Kaolin, Parfum/Fragrance. [*prodotto da Agricoltura Biologica].

Devo essere sincera, non sono riuscita ad applicarla sempre due volte al giorno, ma faccio almeno un’applicazione quotidiana. La sto utilizzando da circa due settimane ed è quasi finita, del resto il tubetto contiene 150 ml di prodotto ed io la applico dalle caviglie ai glutei! Speravo mi durasse di più, anche perché costa 22 euro, ma penso che il suo prezzo sia proporzionato alla quantità di ingredienti pregiati contenuti. È molto idratante ed ha una profumazione gradevole ma non troppo persistente.

Passiamo ora ai risultati, tenendo conto che sto curando le mie gambe anche con una quotidiana camminata veloce, tisane ed integratori specifici… ma di questo ve ne parlerò in un altro articolo per non dilungarmi troppo in questo!

Utilizzando i prodotti prima citati con costanza da circa due settimane, ho riscontrato una notevole diminuzione della ritenzione idrica sulle ginocchia, la pelle delle cosce appare più tonica e non sento più la sensazione di pesantezza sulle caviglie. La cellulite è ancora presente ma mi sembra meno evidente soprattutto nella parte posteriore delle cosce.

In generale sono soddisfatta dei risultati ottenuti in così poco tempo, evidentemente ho scelto i prodotti giusti e la mia costanza mi sta premiando! Tra qualche giorno pubblicherò il secondo articolo con gli altri trattamenti utilizzati e vi aggiornerò sulla mia situazione “gambe”!

Annunci

7 pensieri riguardo “Trattamenti per combattere cellulite e fragilità capillare #1.

  1. lo scrub al caffè di Naturaequa è eccezionale!! Idem per quanto riguarda la nuova linea dell’Erbolario!
    purtroppo per i fanghi Alkemilla non ho mezzora al giorno ogni giorno! Preferisco fare quelli dell’Estetista cinica una volta alla settimana per un’ora che almeno ottimizzo facendo altre cose!

    Mi piace

    1. Concordo assolutamente sui fanghi, farli ogni giorno e starci per 45 minuti (tempo di posa + rimozione) è quasi impossibile! Io ne ho approfittato in questo periodo perché sono più libera ma appena arriverà l’autunno, addio fanghi! Ci vuole troppo tempo!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...