La #20eurochallenge.

img_20170406_153401.jpg

Da quando scrivo recensioni sul blog e sulla mia pagina Instagram, sono sempre più attratta dalle novità cosmetiche e dalle offerte… e raramente riesco a frenarmi!

A fine Marzo, tirando le somme, mi sono accorta di aver speso troppo per acquistare prodotti che non mi servivano: ho scorte infinite e molti cosmetici che ancora devo recensire, allora perché ho fatto tanti acquisti?

Oltretutto ho notato che la mia euforia post-acquisto durava poco e il giorno dopo mi ritrovavo di nuovo con la voglia di entrare in un negozio per comprare cosmetici. Poi ho dato un’occhiata alla mia “collezione” composta da tantissimi prodotti di make-up, creme, bagnoschiuma, shampoo, balsamo, maschere viso, eccetera… e mi sono sentita in colpa. Stavo diventando un’accumulatrice seriale. Rischiavo di finire su Real Time nel programma Sepolti in casa e per l’occasione gli autori avrebbero ideato la “Cosmetic Edition”.

Dovevo darmi una regolata, limitare gli acquisti e impegnarmi a terminare le scorte. Ma quale strategia potevo adottare per rendere questo cambiamento meno traumatico?

  1. Potevo obbligarmi a non acquistare neppure un cotton fioc. Ma quanto avrei resistito?
  2. Potevo impegnarmi di più nello smaltimento dei prodotti, ma se continuavo ad acquistarne di nuovi… avrei fatto la fine del serpente che si morde la coda!
  3. Potevo evitare di entrare in certi negozi e di leggere recensioni qua e là per non cadere in tentazione. Troppo difficile, anzi… impossibile.

Alla fine ho avuto un’illuminazione: perché non imporsi un budget mensile? Non troppo alto perché altrimenti non avrebbe avuto senso, ma neanche troppo basso per consentire di acquistare almeno quel “premio” che spesso serve a risollevarci quando ci sentiamo un po’ giù! Dopo averci riflettuto bene, ho deciso: 20 euro di budget mensile per gli acquisti cosmetici. Aggiudicato!

Per chi non ha la mania per la cosmesi, 20 euro è comunque una cifra esagerata. Ma per chi adora le novità, acquista prodotti di alta profumeria e non resiste davanti alle offerte, 20 euro è pochissimo! Triste constatazione questa.

Inoltre per raggiungere un obiettivo, è spesso necessario fare una promessa pubblica: l’idea di non riuscire a rispettare la parola data e fare una figuraccia, ci rende solitamente più disciplinati. Da qui è nata la #20eurochallenge.

Ho parlato della mia sfida su Instagram (https://www.instagram.com/rossana.rr1983/) promettendo che nel mese di Aprile avrei speso solo 20 euro per gli acquisti cosmetici. Ho specificato, per maggiore trasparenza, che mi sarebbe arrivato un ordine Avon fatto a Marzo, ma che era già stato pagato in anticipo. Infine ho invitato le mie followers ad unirsi a me perché l’unione fa la forza. Come ha reagito chi ha letto il mio post?

  • Alcune ragazze mi hanno bonariamente preso in giro, convinte che per me sarebbe stata una sfida persa in partenza! (grazie per la fiducia, ragazze!)
  • Altre hanno declinato subito l’invito, ammettendo di partire sconfitte. Ad Aprile esce la nuova collezione di Kiko e da Sephora arriva il make-up firmato Kat Von D, quindi rientrare nel budget dei 20 euro era decisamente un’impresa ardua.
  • Infine un gruppetto di ragazze coraggiose ha accettato la sfida.

Dopo aver creato una chat di gruppo su Direct, io e le altre partecipanti abbiamo deciso insieme quali dovevano essere le eccezioni. L’acquisto di prodotti per l’igiene orale, di deodorante e di detergente intimo non rientra nei 20 euro di budget perché si tratta di prodotti essenziali per la cura della persona. È escluso dal budget anche l’acquisto di riviste con omaggi cosmetici, sia perché è una rarità e bisogna approfittarne, sia perché alcune ragazze potrebbero esser interessate alla rivista e non vedo perché dovrebbero lasciare l’omaggio all’edicolante!

La #20eurochallenge è iniziata da 6 giorni e il mio budget è ancora intatto. Quali sono le mie prime impressioni sulla sfida?

Per quanto riguarda la mia esperienza personale, sono felice di avere delle compagne simpaticissime che hanno la mia stessa mania cosmetica! La chat della sfida sembra un circolo per alcolisti anonimi, ogni giorno ci aggiorniamo sui progressi e la situazione è molto divertente! Con il passare dei giorni ho poi notato che posso fare a meno di acquistare cosmetici quando entro nei negozi, riesco a trattenermi e non mi pesa. Inoltre sto riscoprendo le mie scorte di prodotti e campioncini, è come se li vedessi per la prima volta e mi sento “ricca” (non solo perché capisco di avere già tante cose, ma anche perché il borsellino viene aperto molto meno!).

In generale credo che questa sfida aiuti a riflettere.

Chi segue le youtubers e le beautybloggers viene trascinata in un vortice pericoloso: cosmetici miracolosi, nuovi marchi e nuove mode, recensioni tentatrici. È difficile resistere e spesso ci si ritrova ad acquistare prodotti inutili o sbagliati, a spendere cifre spropositate e sentirsi comunque indietro perché le aziende sfornano senza sosta nuove collezioni accattivanti e chi le recensisce, ricevendole gratis in anteprima, ci invoglia a comprarle. È un circolo vizioso che porta ad accumulare e sprecare prodotti.

Alla fine cosa si prova ad avere il “cosmetico top” del momento? All’inizio si prova felicità e soddisfazione perché è qualcosa di nuovo, poi l’euforia passa… il nuovo diventa vecchio e si va alla ricerca di un sostituto. Dobbiamo imparare a guardare gli acquisti con occhi diversi e su internet ho trovato una frase che rende bene l’idea:

“Quando stai per acquistare qualcosa, tieni a mente che non la stai comprando con i soldi, ma con ore della tua vita.”

Quante ore di lavoro e quindi della vostra vita avete speso per comprarvi quel prodotto che domani finirà nel dimenticatoio?

Con questa domanda chiudo l’articolo, sperando di avervi fatto riflettere sulla questione. Vi aggiornerò settimanalmente sull’andamento della sfida.

Vi aspetto nei commenti per conoscere la vostra opinione sulla #20eurochallenge.

 

Annunci

18 pensieri riguardo “La #20eurochallenge.

  1. Eccomi!!! Finalmente anche io ho capito meglio come funziona questa “grande sfida” nonché challenge! Io non credo di riuscire a spendere meno di 20€ però potrei provarci (anche se a Pasqua riceverò qualche soldino e quindi sarà difficile non spendere qualcosa in make-up o cosmetici vari) Comunque forza ragazze coraggiose!!!😘😘

    Liked by 1 persona

    1. Sembra facile, in realtà stare a dieta “cosmetica” è davvero dura!!! Infatti a maggio non penso di farla, abitando in Sardegna a 5 minuti dal mare, devo per forza acquistare prodotti per proteggere la mia pelle dal sole… 20 euro non mi basterebbero!!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...